giannini

Info: Il tuo browser non accetta i cookie. Se vuoi utilizzare il carrello e fare acquisti devi abilitare i cookie.
Dialogando con il TempoLoris de Rosa








“Città storiche e turismo culturale. Città d’arte o città di cultura? Marketing urbano o Turismo culturale?”
Visualizza Ingrandimento


  AA. VV. a cura di Teresa Colletta

“Città storiche e turismo culturale. Città d’arte o città di cultura? Marketing urbano o Turismo culturale?”

e.book: 978-88-6906-070-0


Prezzo: 10,00€





“Città storiche e turismo culturale. Città d’arte o città di cultura? Marketing urbano o Turismo culturale?”

Codice: 662-5
Anno edizione: 2013
Pagine: 216
(edizione cartacea)
Il volume intende porre l’attenzione sull’eccezionale patrimonio urbano italiano e sulla rilevanza dei suoi paesaggi storici culturali, nonché sui molti siti urbani dal valore universale, dichiarati patrimonio del mondo dall’UNESCO, non sufficientemente promossi dai circuiti del turismo culturale in Italia, così come in Grecia e Turchia. Le città storiche sono invase da correnti turistiche non “informate” sui “valori” del patrimonio urbano ivi presente, creando con il turismo di massa un impatto fortemente negativo nei cuori delle città antiche e poco produttivo per i visitatori. La mancanza di un’adeguata informazione-promozione turistico-culturale a riguardo del patrimonio urbano, vede concentrato il turismo culturale quasi sempre solamente sui must della cultura: sui principali monumenti o sulle città d’arte. Il volume raccoglie i saggi presentati al Workshop di Ravello, organizzato dal Comitato scientifico per le città e villaggi storici dell’ICOMOS Italia (CIVVIH italiano), ed attua un confronto operativo sulle proposizioni possibili per attuare una migliore informazione-promozione del patrimonio urbano nella sua totalità ed attivare così una scientifica promozione dei luoghi urbani storici, mettendo in campo l’innovazione tecnologica dei mezzi di diffusione (ICT) ed anche i nuovi sistemi multimediali. L’informazione difatti risulta l’unica reale possibilità di comunicazione tra gli operatori turistici e gli esperti del patrimonio per modificare i percorsi turistici e diffondere la conoscenza della complessa stratificazione degli antichi nuclei urbani favorendo, nei circuiti turistici nazionali ed internazionali, una promozione adeguata delle città storiche, per attuare un vero turismo di cultura urbana.

Teresa Colletta è docente di storia dell’urbanistica presso la Facoltà di Architettura dell’Università di Napoli “Federico II”. È autrice di più di 100 saggi su riviste nazionali e internazionali, e di alcuni volumi su temi di storia urbanistica e di cartografia urbana e su problemi inerenti la conservazione del patrimonio storico ed ambientale, quali Piazzeforti di Napoli e Sicilia. Le carte Montemar (1981); “Atlanti di città” del Cinquecento (1984); Capri. Atlante storico delle città italiane (1990); Napoli città portuale e mercantile: la città bassa, il porto ed il mercato dall’VIII al XVIII secolo (2006); Città portuali del Mediterraneo nell’età di Filippo II (2009); I punti di vista e le vedute urbane (con U. Soragni) (2010); Napoli su cartolina (2011); Città portuali del Mediterraneo. I luoghi dello scambio commerciale e delle colonie di mercanti stranieri tra Medioevo ed Età moderna (2012). Dal 1987 è responsabile scientifico della rivista “Storia dell’Urbanistica/Campania”, dal 1990 è Corrispondente ICOMOS per le valutazioni UNESCO per la W.H.L e dal 2008 è segretario generale dell’ ICOMOS Italia e vice presidente dell’ ICOMOS-Comitato scientifico internazionale sulle città e villaggi storici (CIVVIH).