giannini

Info: Il tuo browser non accetta i cookie. Se vuoi utilizzare il carrello e fare acquisti devi abilitare i cookie.
Emergenze democratiche. Ragion di stato, governance, gouvernementalitéSpiritualmente l'uomo abita sulla terra








Due di uno. Fenomenologia della riscrittura cinematografica
Visualizza Ingrandimento


  Agostino Cera

Due di uno. Fenomenologia della riscrittura cinematografica

e.book: 978-88-6906-008-3


Prezzo: 5,00€





Due di uno. Fenomenologia della riscrittura cinematografica

Codice: 512-3
Anno edizione: 2011
Pagine: 76 (edizione cartacea)
Collana: Tasselli n. 11

Quattro comparazioni, quattro coppie di film organizzate in altrettante stazioni e proposte ognuna come una tipologia peculiare di riscrittura cinematografica.
Riscrittura come: evocazione, rifacimento, eteroclonazione, autoclonazione. Scandito da queste tappe, si delinea un percorso ascensionale che, ad un tempo, rende conto di uno sviluppo complessivo della pratica di riscrittura senza trascurare la specificità e la valenza prettamente estetiche delle singole opere con cui e tra cui istituisce un confronto.
Un tale intreccio, un tale scambio osmotico fra discorsi ed opere equivale al tradursi operativo di una precisa concezione circa lo statuto della teoria del cinema: interpretarla, cioè, essenzialmente come un incontro con le opere disciplinato fenomenologicamente, un esercizio che lasci il più possibile emergere dalla stessa materia filmica ciò che essa dà da pensare.

Agostino Cera, svolge attività di ricerca presso il Dipartimento di Filosofia “A. Aliotta”  dell’Università degli Studi di Napoli Federico II. Si è occupato del pensiero di Karl Löwith, di antropologia filosofica e di filosofia della tecnica. Recentemente ha pubblicato il volume: Io con tu. Karl Löwith e la possibilità di una Mitanthropologie (Napoli 2010).